ATTUALITA' MUSICA

Eurovision: l’Ucraina al centro del dibattito musicale

Anche quest’anno è arrivato il momento che tutti noi, appassionati di musica, aspettavamo: l’Eurovision Song Contest!!!

La località ospitante di quest’anno è proprio la nostra bellissima Italia che, tra arte e cultura, accoglie i mega tendoni ed i palcoscenici allestiti a Torino, città che ha ricevuto tutte le band provenienti dalla maggior parte dei paesi del mondo, per uno spettacolo indimenticabile seguito da milioni di telespettatori da tutto il mondo.

L’Eurovision non è solo musica ma anche una sfilata di look pazzeschi! Quest’anno si sono particolarmente distinti Mahmood e Blanco oltre che il solito Achille Lauro i cui outfit sono stati pensati da Gucci.

Al termine delle tre serate, i tre presentatori Mika, Laura Pausini e Alessandro Cattelan (sempre impeccabili nei loro outfits) hanno dichiarato i vincitori: la Kalush Orchestra, un groppo proveniente dall’Ucraina.

E qui il web si è scatenato: da una parte si sono schierati i sostenitori dell’Ucraina e del brano della band, attribuendo la vittoria a un gesto simbolico di supporto, mentre dall’altra parte, c’è stato chi ha visto in questa proclamazione un gesto di compassione.

Comunque le cose siano andate, veramente la canzone “Stefania” è molto orecchiabile e potrebbe diventare un “tormentone” estivo. Secondo me, anche se non ci fosse stata una guerra, la canzone della Kalush Orchestra avrebbe vinto lo stesso!

Speriamo che la guerra finisca prima del prossimo Eurovision 2023 così si potranno allestire altri tendoni e ci si potrà godere un po’ di musica in una nuova Ucraina, finalmente libera e pronta a ripartire.

L'Ucraina vince Eurovision 2022 con la Kalush Orchestra | iO Donna

E voi cosa ne pensate? Meritata vittoria o gesto di compassione? Non è facile prendere una decisione, ma sarebbe interessante leggere un pacifico dibattito tra di voi!

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *